Treccia dolce per la colazione

Treccia dolce

Ci sono dolci a cui sono legati particolari ricordi, la treccia dolce è uno di questi. Era la merenda che mi ha accompagnato per gran parte della mia vista scolastica; la mattina, prima di andare a scuola facevo tappa fissa in panificio, tra krapfen, cornetti e altre bontà era difficile scegliere, eppure la maggior parte delle volte optavo per la treccia dolce.   Così ho deciso di cimentarmi in questa impresa, i lievitati non sono  facili, tante sono le variabili di tenere in considerazione, che possono influire negativamente sulla riuscita del prodotto finale.

Rispetto quella che mangiavo da ragazza si può dire che la mia treccia dolce sia formato famiglia, ovviamente se la volete più piccola vi consiglio di dividere ogni panetto in altre 3 parti, così da ricavarne 3 trecce più piccole, così potrete lasciarle ai vostri figli per merenda o per colazione. Siete particolarmente golosi? Consiglio di tagliarla a metà e aggiungere un velo di marmellata o di crema di nocciole…il risultato vi lascerà senza fiato!

 

 

Ingredienti

150 g farina 00
100 g farina manitoba
1/2 bustina lievito di birra secco
200 ml latte tiepido
50 g burro fuso
75 g zucchero
2 uova
granella di zucchero.

Preparazione

Mettete in una ciotola grande le farine setacciate con un pizzico di sale e lo zucchero, aggiungete al centro il lievito ed iniziate ad impastare con l’aiuto di una forchetta unendo metà del latte. Quando il latte si sarà amalgamato aggiungete l’uovo leggermente sbattuto e impastate fino a quando non sarà perfettamente inglobato nel composto, unite infine il latte restante e lasciate lievitare in luogo caldo per 1 ora e 30 minuti o fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

Infarinate la spianatoia e lavorate l’impasto per qualche minuto, dividetelo in 3 parti della stessa grandezza ( è consigliabile pesare il composto così da avere 3 pezzi dello stesso peso) quindi lavorate ciascuno fino ad ottenere un filoncino di circa 30 cm di lunghezza.

Trasferite i filoncini di pasta su una leccarda ricoperta di carta forno e intrecciate i vostri filoncini così ottenere una bella treccia, lasciate lievitare in luogo caldo per 30 minuti ricoperto da un canovaccio.

Una volta lievitato spennellate la superficie con dell’uovo sbattuto e cospargete con abbondante granella di zucchero, fate cuocere in forno caldo a 180° per 15 minuti. Qualora la vostra treccia dolce dovesse iniziare a scursi troppo in superficie, copritela con un foglio di alluminio negli ultimi minuti di cottura.

Una volta raffreddata la vostra treccia dolce è pronta … la colazione è servita!

Cercate qualcosa di più goloso per colozione? Provate i pangoccioli!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.